Le Terme Italiane convenzionate, gratuite e passate a carico del Servizio Sanitario Nazionale

Un recente decreto ministeriale stabilisce con la Legge 323/2000 che le cure termali passate a carico dela Sistema Sanitario Nazionale sono gratuite e riguardano:

(Le parole sottolineate rimandano alla loro spiegazione nel ABC Medico)

E' universalmente noto il beneficio apportato al corpo umano dalle cure termali. Innannzitutto le cure termali alleviano lo stress prodotto dalla monotonia e dalla ripetitività della vita quotidiana. Le acque delle sorgenti termali la fangoterapia rimandano alle cure ancestrani praticate dai nostri antenati, ma acora oggi si rivelano efficaci nel combattere molte malattie e patologie. Le cure vtermale sono indispensabili anche per recuperare quella condizione fisica da sempre desiderata e quel benessere psicofisico che abbiamo sempre desiderato. I massaggi, i fanghi e i trattamenti estetici sono un vere toccasana per molti disturbi fisici.

I cicli di cura termale normalmente hanno normalmente una durata settimanale e vengono praticati in un ambiente naturale incontaminato. Le cure termali non hanno costi elevati e si può trabquillamente accere alle cure termali convenzionate dal Servizio Sanitario Nazionale, previa richiesta del proprio medico curante che ne attesti la necessità e la patologia da trattare.

La cosa più importante da abbinare alle cure termali sono una alimetazione sana e uno stile di vita privo di vizi. La dieta ideale prevede menu ipocalorici e una cucina fatta con prodotti di qualità, da abbinare a saune finlandesi, bagni turchi e idromassaggi per rilassare il corpo. Anche i bagni termali nelle piscine termeli sono indispensabili per ristabilire il benessere e l' equilibrio psicofisco. I centri termeli convenzionati col ne Aziende Sanitarie Locali (ASL) vi propongono una vasta gamma di trattamenti benessere che vanno dai massaggi, ai fanghi, alla balneoterapia e alle cure inalatorie. Per trattare le artrosi si pratica la fangoterapia e la balneoterapia seguita da vigorosi massaggi manuali.

Se desiderate ricevere informazioni dettagliate su quali strutture in Italia si possono frequentare per seguire un ciclo o un percorso di cure termali convenzionate e gratuite potrete rivolgervi all'INPS (Istituto Nazionale di Previdenza Sociale), al SSN (Servizio Sanitario Nazionale), all'INAIL (Istituto Nazionale per le Assicurazioni contro gli Infortuni sul Lavoro) e l'ASL (Azienda Sanitaria Locale). Tutti questi enti, se contattati telefonicamente o per email saprenno darvi tutte le informazioni del caso, mentre la richiesta o impegnativa sarà a carico del vostro medico curante.

Tutte le informazioni del caso vi saranno fornite dalle aziende sanitarie locali dei capoluoghi di provincia delle seguenti regioni: Abruzzo, Alto Adige, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino, Umbria, Valle d'Aosta e Veneto
- Reumatismi extra articolari
- Osteoartrosi
- Bronchiti croniche
- Psoriasi
- Eczema
- Dermatite atopica
- Calcolosi urinarie
- Rinopatie
- Faringolaringiti
- Sinusiti croniche
- Sclerosi pelvica
- Dispepsia gastroenterica e biliare