CALCOLO CALORIE: come calcolare le calorie


Il calcolo delle calorie è un metodo scentifico attraverso il quale possiamo autodeterminare il nostro giusto apporto calorico e fabbisogno energetico quotidiano. Il calcolo delle calorie non toglie nulla al piacere della tavola in quanto semplicemente ci insegna la giusta quantità di ogni alimento in base ai nostri parametri fisici e alle nostre funzioni quotidiane. E' chiaro sin da subito che un ragazzo nella età adolescenziale ha necessità di un apporto calorico superiore rispetto a quello di una persona adulta, ma tutti quanti noi ci domandiamo qual'è il corretto apporto calorico? In risposta alla nostra domanda ci viene in aiuto il calcolo delle calorie. Quì sotto sono riportate le differenti metodologie per il calcolo delle calorie.

1) Metodo Immediato, è pratico e spiccio nel calcolo ma assolutamente poco accurato, si distinguono in questa metodologia 3 classi di persone quali:

  1. persone sedendarie (kg) x 31 = fabbisogno calorico quotidiano
  2. persone abbastanza attive peso (kg) x 38 = fabbisogno calorico quotidiano
  3. persone attive peso (kg) x 44 = fabbisogno calorico quotidiano

Pre persone abbastanza attive si intendono tutti coloro che svolgono del moto almeno 3/4 volte alla settimana, dalle 4 volte in poi definiamo persona attiva.

2) METODO ACCURATO

- Per effettuare il calcolo delle calorie è necessario il calcolo del metabolismo basale seguendo le istruzioni riportate in tabella

 

METABOLISMO BASALE

Età

DONNA

UOMO

18 - 29

14,7 x P + 496

15,3 x P + 679

30- 59

8,7 x P + 829

11,6 x P + 879

60-74

9,2 x P + 688

11,9 x P + 700

>74

9,8 x P + 624

8,4 x P + 819

P = perso corporeo espresso in kg

- Una volta calcolato il metabolismo basale (MB), per effettuare il calcolo delle calorie necessarie ad un individuo si deve valutare il comportamento e le attività tenute durante l'arco delle 24 ore. Per valutare in maniera sufficentemente accurata il valore delle calorie è necessario:
1) Valutare il carico della propria attività fisica giornaliera in base alla tabella quì sotto riportata


LEGGERA

MODERATA

INTENSA

impiegati
personale amministrativo e dirigenziale
liberi professionisti, tecnici o simili

casalinghe
collaboratori domestici
personale di vendita
lavoratori del terziario

lavoratori in agricoltura, allevamento, silvicoltura e pesca
manovali
operatori di produzione e di attrezzature di trasporto

2) Definire la cosiddetta attività fisica auspicabile, con quest'ultima definiamo le funzioni fisiche secondarie allo svolgimento di un'attività sportiva, quali eventuali passeggiate, delle quali dobbiamo tenere conto nel calcolo delle calorie. In ogni caso per attività fisica auspicabile si intende tutta quella serie di attività che vengono consigliate a coloro che conducono una vita sedentaria al fine di mantenere attivo il loro tono muscolare e cardiocircolatorio.


Donna

Età

LAF

SI attività auspicabile

NO attività auspicabile

 

18÷59

leggero

1,56

1,42

moderato

1,64

1,56

pesante

1,82

1,73

60÷74

 

1,56

1,44

? 75

 

1,56

1,37

Uomo

Età

LAF

SI attività auspicabile

NO attività auspicabile

 

18÷59

leggero

1,55

1,41

moderato

1,78

1,70

pesante

2,10

2.01

60÷74

 

1,51

1,40

? 75

 

1,51

1,33

- Il metabolismo basale moltiplicato per il LAF (tenendo conto dell’eventuale attività auspicabile) esprime la quantità di calorie giornaliere necessarie per fronteggiare il dispendio energetico. Viene espresso in kcal/die:
FABBISOGNO CALORICO (kcal/die) = MB x LAF

Dizionario Medico