AMENORREA

Con il termine amenorrea viene indica la non presenza  del flusso mestruale, questo disturbo  colpisce approssimativamente 50.000 donne ogni anno.
 La mestruazione normale può essere modificata dai seguenti  fattori:

  • mucosa endometriale
  • basse vie genitali (pervietà)
  • ovaie;
  • asse ipotalamo-ipofisi
Nonostante questo l’amenorrea può essere causato anche da circostanze fisiologiche come:

  • pre-pubertà
  • gravidanza
  • allattamento
  • post-menopausa.
Nonostante l'amenorrea non sia di per se una vera e propria malattia, l'interruzione del ciclo mestruale, fatta eccezione per quando avviene con cause fisiologiche (quando è normalmente previsto di natura), può indicare:

  • una possibile condizione patologica
  • cattive abitudini di vita.
Quando l’assenza del ciclo mestruale avviene in modo prolungato nel tempo  (per periodi maggiori di  45 giorni) è buona prassi informare il proprio medico curante che,  dopo essersi accertato delle cause che hanno fatto insorgere questo problema , potrà proporre e procedere con un trattamento efficace.

L'amenorrea può essere suddivisa in due sottoinsiemi:

  • primaria: in questi casi insorge in ragazze che hanno superato  i 16 anni, e ancora non hanno avuto la  prima mestruazione (menarca);
  • secondaria: in questi casi insorge in donne che hanno avuto cicli regolari e spontanei ma che per qualche motivo accusano  l'assenza di mestruazioni per periodi superiori ai 90 giorni.
Quando si parla di amenorrea primaria la causa principale solitamente è la pubertà ritardata la quale può essere originata da cause ormonali o genetiche (solitamente ermafroditismi); in casi molto rari, tale condizione può venire generata da malfunzioni  congenite dell’apparato riproduttore.

L' amenorrea secondaria, solitamente il tipo di amenorrea più comune, può essere generato da diversi fattori tra i principali possiamo elencare:

  • patologie endocrine (qualche esempio può essere un alterazione dell'ipofisi o della tiroide)
  • patologie tumorali (qualche esempio può essere microadenomi ipofisari)
  • malattie genetiche
  • patologie genitali
  • disturbi alimentari
  • traumi
  • interventi chirurgici (qualche esempio può essere sinechie uterine)
  • malattie psichiatriche
  • assunzione di farmaci (qualche esempio può essere, i tranquillanti e gli antidepressivi)
  • stress emotivo (qualche esempio può essere alterazioni della pulsatilità del GnRH)
intenso esercizio fisico
Amenorrea
Amenorrea
Amenorrea

Dizionario Medico