ALFAFETOPROTEINA

Con il termine alfafetoproteina si indica una proteina del sangue del feto; questa si può riscontrare principalmente nel secondo trimestre della gravidanza quando raggiunge la presenza maggiore.

Si può riscontrare in maggiori quantità rispetto al normale anche:

a) quando si soffre di epatiti acute, principalmente nelle cirrosi epatiche e nel 50% degli epatocarcinomi (tumori primitivi del fegato) dato che nasce dalla maggiore rigenerazione delle cellule epatiche caratteristiche di queste malattie;
b) è riscontrabile anche in altri tumori gastrointestinali.

L'alfafetoproteina è anche chiamata markers di tumore epatico ma, come quasi tutti i  markers tumorali, non è molto sensibile e di conseguenza non va mai utilizzata per diagnosi precoci o negli screenings: in parole povere se viene riscontrata la sua negatività non si può escludere che il tumore epatico si presente.

Viene invece utilizzata, e ne è un buon indicatore, per la neoplasia epatica: una diminuzione della alfa-feto proteina spesso indica un trattamento efficace (soprattutto dopo operazioni chirurgiche) e può indicare l 'assenza di recidività.
Alfafetoproteina

Dizionario Medico